La banda larga anticrisi

Una delle più importanti misure anticrisi è di certo l’investimento massiccio dei governi sull’allargamento sostanziale della banda per la connessione ad Internet. La diffusione in Italia dell’accesso alla Rete con una connessione ultraveloce è agli ultimi posti tra i paesi Ocse. Secondo i dati di quest’organizzazione, nel nostro paese, solo il 19,2 % degli italiani sono connessi a qualcosa che si possa considerare una vera “banda larga”. Le connessioni in fibra ottica e cavo coassiale sono quasi un miraggio per la maggior parte degli italiani e quasi tutti nel 2009-2010 si connettono ancora tramite il vecchio doppino UTP; siamo così 20° su 30 paesi considerati dalla statistica Ocse.

OECD

Con la dizione banda larga ci si riferisce in generale alla trasmissione dati dove più dati sono inviati simultaneamente per aumentare la quantità d’informazione trasmissibile sullo stesso cavo. Nell’ambito della teoria dei segnali questo termine è usato per indicare i metodi che consentono a due o più segnali di condividere la stessa linea trasmissiva.

La rete italiana in doppino in rame è stata completata intorno agli anni ’60 del secolo passato e, dunque, nel migliore dei casi presenta un’obsolescenza di quarant’anni.

Wikipedia, l’Enciclopedia Libera

Continua a leggere

Catalogo di temi per WordPress gratuiti [638+]

Girando per la Rete ho notato una moda che sta pian piano dilagando: molti blogger scrivono dei post con liste di programmi, risorse e informazioni utili per i loro visitatori. Ecco che allora ho pensato di seguire anch’io questa “moda” e offrirvi un catalogo dei migliori articoli che linkano a temi per WordPress gratuiti. Penso che non sia una cattiva idea dare qualche suggerimento per trovare dei temi già pronti e iniziare con estrema facilità a scrivere in un proprio blog senza appoggiarsi a hosting dedicati come WordPress.com, blogpost et similia.

Logo di WordPress (Halo)

Continua a leggere

Google e i cerchi nel grano

Dopo l’ultima volta in cui Google ci aveva gabbato con il suo bel motto nascosto tra i misteri inspiegabili con «All your O are belong to us» ecco tornare BigG all’attacco con un’altra delle sue provocazioni virali. Oggi è il 15 settembre e Google presenta il suo bel logo nuovo di zecca:

Intanto Google spinge alla pubblicità virale del suo twitter e in particolare di questo strano messaggio in codice (come nel caso precedente): 51.327629, -0.5616088. Dovrebbero essere le coordinate di Surrey, Inghilterra.  Aspetto Wolf per risolvere anche questo problema. Sono certo che lui mi saprà indicare la soluzione, alla fine. E voi avete qualche idea (sentitevi liberi anche di mandarmi un reply sul mio Twitter)?

Io penso che Google abbia pensato bene di testare la sua capacità di creare dei Viral Games

Via: Mashable

Discutine con noi sul forum

Integrare Twitter e Firefox con Twitterfox

Ho utilizzato per diverso tempo Twitux e provato qualche software più o meno interessante per la gestione facile e veloce di Twitter. Per caso mi sono accorto che uno degli utenti Twitter che seguo utilizzava un’estensione Firefox per postare e tenere sotto controllo il suo Twitter. Più per curiosità che per altro mi sono deciso a provare quest’estensione e da allora non posso più farne a meno.

Twitterfox

Mi sono reso conto che questa è una delle estensioni più semplici e leggere che ci possano essere e al contempo una delle più utili. Non si è costretti ad aprire altri programmi e comunque si deve sempre aprire il browser per navigare su Internet. Non capita quasi mai di usare Twitter senza avere una pagina web di fronte e con quest’estensione si ha automaticamente un popup, molto discreto, sull’aggiornamento dello stato degli utenti che si seguono. Inoltre Twitterfox tiene conto dei tweets non letti. Con un semplice click si apre una finestrella dentro la pagina che si sta guardando con firefox e si possono leggere comodamente gli aggiornamenti di stato.

Io invito tutti voi a provarlo. Sono certo che non ne rimarrete affatto delusi. Vuoi aggiungermi su Twitter? Mi trovi su http://twitter.com/skydiamond

Scarica TwitterFox

WordPress 2.8 e Javascript

Ho fatto un check sui miglioramenti di WP nella versione 2.8, la macroversione attuale a cui tutti dovrebbero puntare per evitare brutti inconvenienti dovuti alla facilità di cracking del blog per via di un exploit che permette al malintenzionato di accedere al pannello di controllo, creando un nuovo administrator – faccenda molto seria. Ritornando sul discorso miglioramenti mi ha piacevolmente colpito questo:

Miglioramenti al caricamento di script JS

  • jQuery 1.3.2
  • Miglioramento al caricatore di script: permette ai plugin di accodare script nella testata e nel piè pagina del front end, aggiunti hook per il caching lato server degli script compressi, aggiunge il supporto alla costante ENFORCE_GZIP (di base viene usato deflate perchè più veloce)
  • Di base scaricamento delle versioni “minified” degli script, define(’SCRIPT_DEBUG’, true); può essere utilizzata per caricare versioni di sviluppo
  • Rimozione eventi dalle caselle di spunta delle categorie nel editor rapido per ridurre i tempi di caricamento della pagina
  • Resi simple form validation e ajax-aggiungi nuove categorie con jQuery 1.3.1
  • Farbtastic.js deve venir caricato nell’head
  • Nota: si veda Lester Chan – Loading Javascript in Footer blog ed Andrew Ozz – Script Loader Updates

La prima cosa che balza subito all’occhio è l’introduzione di jQuery 1.3.2, versione corrente del migliore – secondo me – framework JS. Ora non rimane che aggiungere le UI di jQuery a questo blog per migliorarne la resa funzionale e quella visiva. Se voleste provare le UI: http://jqueryui.com/themeroller/. Non mi rimane altro che mettermi di buona lena a testare tutte le migliorie apportabili sull’attuale tema di questo blog.

Consigli o suggerimenti?

Google e i misteri inspiegabili

È il 5 settembre 2009. Apro Google e trovo una strana immagine come logo, essa rimanda ad una ricerca sui “misteri inspiegabili” eppure, fatto strano, l’immagine non ha l’attributo title nel link. Dunque la cosa mi incuriosisce.

Vado su Google.com in inglese e il logo non c’è. Apro Twitter e verifico se ci sia o meno qualcosa di utile. Ricerco Google e misteri inspiegabili ed ecco che ho subito conferma che a livello internazionale la cosa non ha avuto riscontro, se non per un tedesco che ne parlava non so bene perché.

Continua a leggere

Paradiso artificiale

Un video che definisco mozzafiato in cui il livello di design è elevatissimo. Davvero da vedere.

ARTIFICIAL PARADISE, Inc from Jp Frenay on Vimeo.

Artificial Paradise, Inc is an experimental film anticipating a future where a major corporation has developed an unique software, based on organic virtual reality, which holds all the lost memories of humankind. A user connects to this database of the forgotten…what is he searching for?

← Pagina precedentePagina successiva →