Migliorare la qualità del segnale WiFi

Se volete migliorare la qualità del vostro segnale WiFi non dovete per forza farvi carico di ingenti spese per raggiungere una maggiore guadagno del segnale.

Riduzione della presenza di ostacoli nel percorso wireless

Prima di tutto bisogna posizionare il proprio access point wireless in un punto centrale della casa e bisogna anche farea attenzione agli elementi strutturali dell’abitazione che possono essere schermanti; per esempio pilastri e travi. Anche gli oggetti di metallo e gli specchi risultano essere degradanti se posizionati fra due punti della rete . Assicuratevi quindi che, in linea d’aria, ci siano meno oggetti possibile e che fra gli oggetti presenti non vi siano ostacoli in metallo. È utile allontanare la sorgente del segnale da pareti e pavimenti, che costituiscono comunque un ostacolo per la trasmissione.

Orientamento e posizione dei componenti

Cercate di orientare al meglio i componenti della rete wireless per far sì che essi siano il più possibile in vista al segnale wireless proveniente dall’access point o dal repeater wireless. Ad esempio potrebbe essere utile ruotare di 45° o 90° un componente, oppure collocare l’access point in basso se si vuole collegare anche un appartamento al piano inferiore della casa.

wifi zone 300x300 Migliorare la qualità del segnale WiFi

Orientamento delle antenne

Le antenne per la trasmissione dei segnali wireless (802.11-a/b/g) sono estremamente sensibili per quanto concerne il loro orientamento. Anche uno spostamento di lieve entità influisce sulle prestazioni del canale di trasmissione. Ciò avviene in maniera analoga a quello che succedeva con le antenne UHF per la ricezione del segnale televisivo o quelle FM per le trasmissioni radiofoniche. Provate dunque a orientare le antenne mentre le periferiche sono accese per monitorare la variazione nella qualità di ricezione del segnale trasmesso.

Cambiare il canale di trasmissione

Nella trasmissione di un segnale wireless si utilizza una banda corrispondente alla larghezza in frequenza di un canale specifico. Ciò avviene nello stesso modo dei segnali radiofonici e le periferiche che si devono collegare via WiFi ad un access point o ad un ripetitore devono condividere delle porzioni di banda di uno stesso canale. Capita inoltre di dover condividere delle porzioni della propria banda utile con il vicino di casa se questi sta utilizzando il nostro stesso canale di trasmissione per la sua rete wireless.

Per lo standard 802.11g, anche se sono disponibili 11 canali, soltanto 3 di essi non si sovrappongono. Non è necessario provare tutti i canali, ma solo i canali 1, 6 e 11 per vedere se è possibile migliorare le prestazioni in questo modo. Per modificare il canale della rete wireless, è necessario utilizzare l’utilità di gestione delle pagine Web del access point wireless.

router netgear 300x150 Migliorare la qualità del segnale WiFi


Nell’immagine sopra potete vedere l’impostazione del canale wireless in un router wireless Netgear. L’operazione risulta semplice e veloce. Una volta fatto il test con i diversi canali e impostato il migliore le periferiche ad esso collegate si sintonizzeranno automaticamente sul canale prescelto. Se si dispone di diverse reti wireless all’interno dello stesso stabile è bene impostare dei canali differenti per ogni connessione.

Per controllare la qualità del segnale con Linux basta dare il comando:

$ sudo iwlist <interfaccia> scan

che sputa fuori una cosa del genere:

<interfaccia>      Scan completed :
Cell 01 - Address: 00:0F:B5:D4:BE:EC
ESSID:"NOMERETE"
Mode:Master
Frequency:2.462 GHz (Channel 11)
Quality=60/70 Signal level=-67 dBm  Noise level=-95 dBm
Encryption key:off
Bit Rates:1 Mb/s; 2 Mb/s; 5.5 Mb/s; 11 Mb/s; 22 Mb/s
6 Mb/s; 9 Mb/s; 12 Mb/s; 18 Mb/s; 24 Mb/s
36 Mb/s; 48 Mb/s; 54 Mb/s
Extra:bcn_int=100

Riduzione delle interferenze da parte di altri apparecchi

Se avete telefoni cordless o altri apparecchi elettronici wireless a casa vostra, le periferiche potrebbero avere una comunicazione disturbata o comunque un degrado notevole nella ricezione del segnale a causa del rumore provocato dagli altri dispositivi. Per ridurre il rumore, evitate di utilizzare dispositivi wireless che funzionino alla frequenza di 2.4GHz. Cercate cordless che utilizzino la frequenza di 5.8GHz o di 900MHz. I seguenti elementi possono influenzare le prestazioni della rete wireless:

  • Forni a microonde
  • Telefoni senza fili a 2,4 GHz
  • Baby monitor a 2,4 GHz
  • Trasmettitori video wireless analogici a 2,4 GHz
  • Reti wireless nelle vicinanze

Modalità b o g

Conviene impostare l’access point affinché venga utilizzato la connessione nella sola modalità g, evitando che vi sia un mix di periferiche che utilizzino sia b che g, in quanto la rete si adatta alla connessione più lenta, per l’appunto la 802.11b.

Aggiornare il firmware degli adattatori di rete wireless

I produttori di dispositivi wireless rilasciano aggiornamenti gratuiti per i loro apparecchi. A volte tali aggiornamenti influiscono positivamente sulle prestazioni. Per ottenere gli ultimi firmware basta visitare il sito web del produttore. Anche le schede e gli adattatori che servono per connettere i PC hanno dei driver che spesso vengono aggiornati per risolvere alcuni problemi di comunicazione fra periferica e sistema operativo.

Aumentare il guadagno delle antenne montate sui dispositivi

Se i consigli che vi ho appena suggerito non sortiscono ancora l’effetto sperato provate con qualcosa che possa fisicamente modificare le antenne dei dispositivi wireless e di conseguenza il loro guadagno. Ciò che facciamo consiste in pratica nel rimodellare le antenne rendendole unidirezionali. Farlo è più facile a farsi che a dirsi e consiste nel procurarsi della carta stagnola (fogli di alluminio) e appiccicarla con della colla su un cartoncino dove precedentemente abbiamo stampato questo schema. Si ritaglia poi seguendo lo schema, si assembla e si posiziona. Il video sotto vi mostrerà come fare e il risultato finale.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=sUTT8wdN_VA]

Sostituire l’antenna del router o della scheda WiFi

Se il vostro router sta vicino a un muro perimetrale, metà dei segnali wireless verranno inviati al di fuori dell’abitazione, e parte della potenza del vostro router sarà sciupata. La maggior parte dei router non consente di aumentare la potenza del segnale, ma è sempre possibile fare un uso migliore della potenza consentita. Sostituite l’antenna omni-direzionale con una ad alto guadagno (hi-gain) che concentra i segnali wireless in una sola direzione. Potete dirigere il segnale solo nella direzione che più vi interessa.

Utilizzare un’antenna artigianale con prolunga

Tutto ciò che vi serve è un adattatore USB per il wifi, una prolunga USB, della colla e uno scolapasta.
Alla fine quello che avrete “creato” sarà simile a questo:

scolapasta usb wifi 300x225 Migliorare la qualità del segnale WiFi


Seguendo un semplice tutorial avrete potenziato la ricezione del segnale di una normalissima periferica IEEE 802.11 USB (al centro dello scolapasta) così da consentirle di prendere il segnale anche a considerevole distanza. A questo indirizzo troverete un’altra variante.

Se poi volete proprio strafare e connettervi ad un AP molto distante da voi potete sempre costruirvi qualcosa di più “performante”. icon razz Migliorare la qualità del segnale WiFi

10$ WIFI Super Antenna – video powered by Metacafe

tags Tags:
categorieCategorie: Consumo, Wireless

Forge Of Empires Italia

One Response to “Migliorare la qualità del segnale WiFi”

  1. gdw on dicembre 9th, 2009 16:06

    Articolo molto utile
    ma il video alla fine non si vede più
    mi chiedevo sempre a che servissero i canali
    complimenti