Tieni traccia delle idee

Lampadina ideaCosa c’è di più importante della nostra mente? Semplicemente niente. Avete mai pensato a cosa accadrebbe al mondo se voi modificaste il modo di vedere le cose? Il mondo cambierebbe magicamente, o meglio psicologicamente.
La potenza della mente e il vostro potenziale sta nelle idee e in tutto quello che farete per applicarle, internamente ed esternamente.
Vi chiederete adesso che cosa significhino le mie parole, non vi preoccupate, adesso ve lo spiego.

Prima di tutto pensate agli illusionisti e a quello che riescono a farvi credere; essi sfruttano nullaltro che il vostro cervello e come esso elabori le informazioni che arrivano dall’esterno. Egli è simile ad un haker che entra da una backdoor o sfrutta un bug nella vostra programmazione; è semplice, o forse no, capire che un’illusione è realtà per noi nel momento in cui noi la vediamo e la elaboriamo. Il cervello non riesce a capire come quello che ricevono i nostri occhi possa essere falso e non potrebbe essere diversamente per noi se non avessimo elementi dell’ambiente circostante che possano confortarci nell’elaborazione del nostro pensiero.

Se crediamo di vedere qualcosa noi, nell’attimo preciso in cui elaboriamo quell’informazione, abbiamo visto quel qualcosa. Quello che è un malfunzionamento all’apparenza, potrebbe rivelarsi la nostra più grande risorsa, in tutti i sensi. Ciò che avviene in questi strani meccanismi di elaborazione (pensiero) è frutto di un’evoluzione continua che ci ha portato ad avere forme di difesa interne al nostro cervello talmente sofisticate da consentirci di modificare anche tutto il mondo intorno a noi.

Andiamo all’applicazione esterna di queste ultime, che è anche il motivo per cui sto scrivendo questo post.
Il concetto è semplice: noi dobbiamo sfruttare il nostro potenziale di immaginazione. percezione ed elaborazione-riflessione-meditazione-analisi in modo da cercare in qualche modo di modificare il contesto esterno, ciò che ci sta attorno, il mondo intero anche. Come? Creando idee che abbiano utilità per gli altri o che semplicemente interessino questi ultimi, cogliendo aspetti che ancora nessuno di noi aveva preso in considerazione o modificando concezioni o affermazioni già dimostrate anche solo in piccola parte.

Avete mai riflettuto sull’evoluzione della robotica, che forse è l’aspetto tecnologico più intrigante dell’era tecnologica in cui viviamo? Questa è frutto della fantasia dell’uomo e di quella che è stata chiamata fantascienza. Ciò che 50 anni fa era impensabile adesso è reale e fra qualche anno sarà addirittura ovvio anche per un anziano. Lo sviluppo tecnologico nasce da idee che a volte vengono considerate bizzarre o addirittura folli. Detto questo andiamo al sodo: voi avete idee nuove che a volte vi sfiorano anche marginalmente nei vostri ragionamenti? Volete inventare qualcosa? Avete fantasia e immaginazione? Mettetele a frutto!

Vediamo come conseguire questo proposito.  Prima di tutto dovrete procurarvi un taccuino e utilizzare un metodo per immagazzinare le idee nella vostra mente un pò come farebbe Sherlock Holmes nella sua; dovrete categorizzare partendo da quello che già Aristotele e Kant avevano elaborato nella loro teoria filosofica. Non voglio tediarvi ancora con ulteriori digressioni, quindi andiamo al dunque.

  1. Dovrete procurarvi un supporto per scrivere che può essere un taccuino, come ad esempio un Moleskine, anche se costano davvero in maniera spropositata, un’agenda, un palmare, un notebook, quello che volete insomma. Andrebbe bene, anzi forse sarebbe la soluzione migliore, quella di tenere traccia dei vostri pensieri tramite un registratore. A volte potrebbe essere utile anche il solo pensare ad alta voce registrando i vostri pensieri.
  2. Esempio di mappa concettualeDovrete cercare di mantenere le vostre idee in maniera ordinata e potrebbe anche essere molto utile tenere traccia di esse con una lista ordinata e associata. In pratica dovrete costruire un albero di idee che vadano da una radice, che può essere un obiettivo o una motivazione che vi spinge al ragionamento, per poi arrivare ai rami e alle foglie. Un modo utile per tenere traccia dei vostri pensieri è anche quello di costruire dei modelli visuali di ciò che state creando. Ci sono le mappe mentali (mappa mentale), ma andrebbe bene anche mutuare dei modelli che vengono usati nella programmazione come l’Unified Modeling Language.
  3. Non serve solo appuntare quello che pensate, ma ovviamente pensare a cose che possano avere una certa utilità per voi e per gli altri. I pensieri vengono stimolati da esercizi di meditazione anche banali come stare al buio qualche minuto a riflettere sulla propria vita o solo sulla giornata appena trascorsa stando a letto al buio prima di addormentarsi. Leggere molto, ascoltare e capire la musica e il testo di una canzone può esser d’aiuto. La mediazione che si ha ascoltando della musica è come in un certo senso nuotare o respirare. Il semplice discutere con degli estranei, con degli amici o con la propria famiglia deve essere ben “tracciato” estrapolando idee utili o interessanti, cercando di tenere traccia anche dei problemi apparentemente irrisolti o irrisolvibili.
  4. Sempre in questo senso è utile anche tenere traccia delle vostri idee con un weblog (detto comunemente blog), sperando nel commento di qualcuno ai vostri pensieri, che possono, anzi è anche meglio, essere critiche. Il mettere alla prova le vostre tesi può servire non poco alla definizione di un’idea, di un concetto o di un assunto.
  5. Cercate anche la solitudine e la riflessione tramite un esercizio continuo. Nelle ore notturne, passeggiare o guidare un’automobile con un leggero sottofondo musicale che vi sia d’ispirazione è un modo per stimolare la mente.
  6. Ricercare nuovi posti e nuove persone, viaggiare, deve essere un punto saldo della vostra vita. La novità risveglia interesse nei processi propri della vostra mente.
  7. Cercate di tenere una memoria scritta non solo dei vostri pensieri ma anche dei fatti, soprattutto se questi costituiscono degli errori che avete commesso. Ciò vi servirà come monito per il e come esercizio d’analisi della vostra esistenza
  8. Infine meditate sul mondo e sulla morte, sulla vostra esistenza e su quella degli altri.

Quanto scritto spero venga letto e criticato da molti. Ne sarei felice.
Non pensa che questo sia un gesto altruistico, è solo una maniera per tener traccia e confrontare le mie idee per confutarle.


tags Tags:
categorieCategorie: Senza categoria

Forge Of Empires Italia

Comments are closed.