Un nuovo progetto

Nella notte prende corpo un nuovo progetto. Una nuova idea che per il momento rimane top-secret in futuro potrebbe rivelare la sua strana potenza.

Tieni traccia delle idee

Lampadina ideaCosa c’è di più importante della nostra mente? Semplicemente niente. Avete mai pensato a cosa accadrebbe al mondo se voi modificaste il modo di vedere le cose? Il mondo cambierebbe magicamente, o meglio psicologicamente.
La potenza della mente e il vostro potenziale sta nelle idee e in tutto quello che farete per applicarle, internamente ed esternamente.
Vi chiederete adesso che cosa significhino le mie parole, non vi preoccupate, adesso ve lo spiego.

Prima di tutto pensate agli illusionisti e a quello che riescono a farvi credere; essi sfruttano nullaltro che il vostro cervello e come esso elabori le informazioni che arrivano dall’esterno. Egli è simile ad un haker che entra da una backdoor o sfrutta un bug nella vostra programmazione; è semplice, o forse no, capire che un’illusione è realtà per noi nel momento in cui noi la vediamo e la elaboriamo. Il cervello non riesce a capire come quello che ricevono i nostri occhi possa essere falso e non potrebbe essere diversamente per noi se non avessimo elementi dell’ambiente circostante che possano confortarci nell’elaborazione del nostro pensiero.

Se crediamo di vedere qualcosa noi, nell’attimo preciso in cui elaboriamo quell’informazione, abbiamo visto quel qualcosa. Quello che è un malfunzionamento all’apparenza, potrebbe rivelarsi la nostra più grande risorsa, in tutti i sensi. Ciò che avviene in questi strani meccanismi di elaborazione (pensiero) è frutto di un’evoluzione continua che ci ha portato ad avere forme di difesa interne al nostro cervello talmente sofisticate da consentirci di modificare anche tutto il mondo intorno a noi.

Continua a leggere

Il futuro è olografico [VIDEO]

Tutti vogliono lo schermo piatto, io invece lo voglio olografico e al centro della stanza. Immaginate di vedere le cose da tutte le angolazioni possibili, sopra, sotto e di lato e scordatevi l’HDTV: siete solo dei vecchi pezzi da museo se continuate con la storia dell’alta definizione e non passate invece al “cubo olografico”.

Siamo stati sommersi dalla pubblicità del flat, del 2D ad HD e non abbiamo pensato al 3D? Siamo stati miopi? Forse…

Continua a leggere

Sony DataTiles

A Modular Platform for Mixed Physical and Graphical Interactions

The DataTiles system integrates the benefits of two major interaction paradigms: graphical and physical user interfaces.
Tagged transparent tiles are used as modular construction
units. These tiles are augmented by dynamic graphical infor-
mation when they are placed on a sensor-enhanced flat panel
display. They can be used independently or can be combined
into more complex configurations, similar to the way lan-
guage can express complex concepts through a sequence of
simple words. In this paper, we discuss our design principles
for mixing physical and graphical interface techniques, and
describe the system architecture and example applications of
the DataTiles system.

Sony ha deciso di investire sul futuro e questo prototipo di computer avveniristico lo dimostra pienamente. In pratica viene applicato il concetto di integrazione di interfacce utente sia fisiche che grafiche in modo da avere l’impressione di un’esperienza interattiva simile a quelle viste al cinema in film come Minority Report di S. Spielberg.
Continua a leggere

Nissan Terranaut

Quando i nipponici si mettono d’impegno nessuno li batte, questo è poco ma sicuro. Nelle nuove tecnologie hanno una marcia in più e l’hanno sempre avuta.

La concept car della Nissan, nome in codice Terranaut, ha il design e le funzionalità più innovative che abbia mai visto.

Continua a leggere

L’estinzione dell’uomo

Cosa accadrà dopo l’estinzione dell’homo sapiens sapiens sulla faccia della Terra? Il pianeta, semplicemente, continuerà a girare e ciò che il genio e la follia del bipede con il pollice opponibile e una capacità cranica notevole andrà pian piano scomparendo.
Come lasciare una traccia indelebile della nostra scienza e cultura? Proprio non si può. Tempus fugit et corrumpit.

L\'estinzione dell\'uomo

← Pagina precedente