Archos 7: un tablet Android da 7″ a meno di 200 euro

Chi di voi ha mai letto un ebook o un cbr o cbz alzi la mano, sicuramente sarete ancora in pochi. Perché? Il motivo sta tutto nel possesso o meno del dispositivo adatto e al costo di quest’ultimo; cosa da non sottovalutare in nessun caso. Ebbene questo problema decade con un dispositivo di tipo tablet con un minimo di 5 pollici. Io ne ho trovato uno da ben 7 pollici con il mio sistema operativo mobile preferito: Android. Io ho scelto la fascia più economica e un buon compromesso per quello che l’utente medio deve fare in ambito domestico, soprattutto navigare, leggere la posta, leggere un buon ebook anche al buio e comodamente distesi prima di addormentarsi. In pratica è un vero “mai più senza”, dopo il terminale Android come l’HTC Desire o lo stesso Hero.

Home Tablet Archos 7

Continua a leggere

Correggere il colore blu dei video su VLC e simili

Se siete tra quei pochi che appena aprono un video tutto prende uno strano colore blu, niente paura. Adesso la soluzione a tutti i vostri mali e la cancellazione dell’effetto puffo è a portata di mano. Basta semplicemente andare sulle preferenze del pannello di controllo del vostro driver catalyst della scheda video (NVIDIA o ATI per esempio) e cercare tra i parametri video la parola hue (colore) dovrebbe esserci una barra che vi permetterà di sistemare la colorazione nei video. Qui trovate anche il thread sul forum di VLC che entra nel dettaglio.

Hue_Video_Correction_Blu

Noi siamo Linux

Siamo noi a fare Linux. La collaborazione e l’espansione virale producono un sistema unico e molteplice al tempo stesso. Ogni utente ha la massima libertà e può capire fino in fondo cosa accade nel suo computer personalizzandolo a piacimento e adattandolo all’architettura hardware che possiede. Questo è Linux ed è bellissimo.

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=-1_ksOloDbg]

Imprimere i sottotitoli con Mencoder

Se avete un filmato a cui volete aggiungere dei sottotitoli imprimendoli nel flusso video c’è un modo semplice e veloce per farlo: utilizzare mencoder. Mencoder è un codificatore/decodificatore sviluppato unitamente al famoso player Mplayer. Mencoder è un programma da linea di comando e non ha un’interfaccia grafica. Vi assicuro però che risulta essere superiore a molti tool con interfaccia grafica che potrete trovare in giro, anche per Windows e Mac.

Può sembrare ostico a prima vista, ma se ci si mette qualche minuto per capire come esso funzioni lo si può utilizzare agevolmente per codificare o decodificare flussi video. Se volete approfondire l’utilizzo di Mencoder potete dare un’occhiata alla guida di base e a quella avanzata.

Video Hardsub

Per effettuare quello che viene chiamato hardsub dei sottotitoli bisogna ricodificare il flusso video inserendo i sottotitoli in formato srt, ass o altro. Affinché ciò avvenga in maniera desiderata bisogna specificare quale carattere utilizzare: deve essere presente il file subfont.ttf in “~/.mplayer” che definisce i caratteri da usare per i sottotitoli, mentre la grandezza dei caratteri si controlla con “-subfont-text-scale x”. Io vi invito ad utilizzare un carattere bold della famiglia Dejavu. Lo rinominate e lo posizionate nella specifica cartella.

Fatto ciò non rimane altro che ricodificare con i sottotitoli dando il comando:

mencoder FILE_ORIGINALE.avi -ovc xvid -xvidencopts fixed_quant=4 -o FILE_CON_SUB.avi -oac copy -sub SOTTOTITOLI.srt -subfont-text-scale 3
  • fixed_quant=3 qualità del video (1 alta, 3 normale, 5 scarsa)
  • subfont-text-scale 4 grandezza del font da 1 a 5 (3 e 4 vanno benissimo)
  • subpos <0-100> posizione dei sottotitoli nello schermo in % rispetto altezza
  • subalign <0-2> 0 in alto, 1 al centro, 2 in basso
  • sub-bg-alpha <0-100> trasparenza dei sottotitoli, 0 massima trasparenza, 100 nessuna trasparenza. La trasparenza credo sia riferita alla banda nera su cui vengono aggiunti i sottotitoli e non ai font. Infatti non usando questa opzione non c’è nessuna banda nera (valore di default 0), mentre l’aggiunta del parametro con valore 100 (nessuna trasparenza) crea la banda nera.

Continua a leggere

Ecco cosa accade quando arriva Google

Nel simpatico video che segue si ironizza sui diversi sistemi operativi alla maniera della Apple. Ogni sistema operativo viene impersonato da qualcuno che ne ricorda le caratteristiche. In questo scontro verbale c’è il giovanile Mac, l’ingessato Windows, il secchione Linux, il vecchio e sbronzo Unix e il “grosso” Google che si trascina l’amico MySpace.

Linux Mac Windows Google

Continua a leggere

Google Android 2.0 [Video]

[youtube:http://www.youtube.com/watch?v=opZ69P-0Jbc]

Un video vale certo più di 10^6 parole.

I pianeti e le stelle in scala

Ecco un bel video che ci aiuta a comprendere le reali dimensioni del nostro piccolo pianeta Terra, disperso in uno spazio sconfinato e in movimento insieme ad un’intera galassia di stelle come la Via Lattea. Su un altro sistema solare ci potrebbe essere qualcosa di simile? Quante probabilità esistono? Gli astronomi stanno con il naso all’insù cercando qualche stella simile al nostro Sole e pensano di impiantare stabilmente un nuovo telescopio spaziale, dopo la dismissione di Hubble, direttamente sul suolo lunare.

Semplicemente affascinante.

L'uomo e le stelle

Continua a leggere

Pagina successiva →